Marketing e...

Il successo del door to door

Durante la mia vacanza lucana, anche quest’anno, ho potuto constatare come certi “marchi” siano costantemente presenti nelle case della maggior parte di parenti e amici. Tupperware, Just e Vorwerk (Folletto e Bimby) sono entrati a far parte della quotidianità e il loro utilizzo ormai è scontato. Non è questa un’attitudine puramente legata al sud Italia anzi, da nord a sud, moltissime casalinghe di ogni età, hanno aperto la porta delle loro case per ospitare una “serata dimostrativa” o vi hanno partecipato a casa di amiche.

Incuriosita ho fatto qualche ricerca scoprendo che nel 2010 proprio 6 aziende leader nel mercato del door to door (Tupperware, Vorwerk Folletto, Just, Vorwerk Contempora, Cartorange e Jafra Cosmetics), hanno dato vita a quella che ora è la maggiore organizzazione rappresentativa delle principali aziende di vendita diretta a domicilio: Univendita (Unione Italiana Vendita Diretta), sottoscrivendo la Carta dei valori che vincola all’applicazione di un sistema etico di vendita, e aderendo al Codice etico che è stato creato allo scopo di garantire che le attività di vendita diretta delle imprese e dei loro incaricati si svolgano nel rispetto delle libertà fondamentali e della dignità delle persone, nella tutela dei diritti dei consumatori (citazione Wikipedia). 

I dati di vendita riportati sul sito http://www.univendita.it parlano chiaro, le aziende associate hanno visto crescere il prorio fatturato fino al 30%. Un dato in totale controtendenza con l’andamento economico del nostro paese.

Nell’epoca della comunicazione digitale potremmo essere quindi stupiti nel leggere del successo di chi ha scelto un metodo di propaganda che si allontana di molto dai Social Network, dalle campagne pubblicitarie sui media facendo crescere la propria Brand Reputation nel modo più “vecchio” del mondo: il PASSAPAROLA! 

Il successo della vendita porta a porta sta in due chiavi fondamentali, il contatto diretto con il potenziale consumatore e il rapporto di fiducia che si instaura grazie alla qualità fornita. 50 anni di crescita e un incremento di business durante questo periodo di profonda crisi sono risultati che devono far riflettere le imprese, dalle piccole alle grandi. Con questo non voglio dire che il door to door sia la bacchetta magica per uscire dal tunnel buio che l’economia sta attraversando, ma il suo metodo può essere un punto di ri-partenza. 

Cosa succederebbe se i due mondi si unissero? Digitale e Analogico, Tradizione e Innovazione…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...